domenica 7 febbraio 2016

Arlecchino e il Carnevale


Siamo agli ultimi giorni di Carnevale, la festa più allegra dell'anno.
Il Carnevale è il periodo che precede la quaresima ed  in Italia è molto festeggiato con sfilate di maschere e di carri allegorici.




Si concluderà, martedì prossimo,  il giorno di Martedì Grasso, che precede il Mercoledì delle Ceneri, primo giorno di Quaresima.





I festeggiamenti nel periodo del Carnevale hanno un'origine molto lontana, legata alle feste religiose pagane, in cui si faceva uso delle maschere per allontanare gli spiriti maligni.
Con il cristianesimo questi riti persero il carattere magico e rituale e rimasero come forme di divertimento popolare.




Durante il Medioevo e il Rinascimento i festeggiamenti del Carnevale furono introdotti anche nelle corti europee ed assunsero forme più raffinate, legate anche al teatro, alla danza e alla musica.


Una delle maschere più famose del Carnevale italiano è Arlecchino.

SCHEDA DIDATTICA (A2) 

Completa il brano con le parole mancanti scegli fra queste:

casetta           ricchi             colorato          

festa               triste               radici             pigro               vera              famose          maschera 
    
 pezzo                         vestiti                          bambino                   stoffa

 “C’era una volta un ……………………….. di Bergamo chiamato Arlecchino, viveva in povertà con la sua mamma in una piccola…………………. Per la …………………….. di Carnevale nella sua città si organizzava  una festa e tutti i bambini dovevano vestirsi in ……………….
Tutte le mamme cucirono splendidi …………………… per i propri bambini ma non quella di Arlecchino: non aveva i soldi necessari per comprare la ………………………….. Il giorno della festa era ormai vicino e vedendo Arlecchino così …………………… le mamme degli altri bambini decisero di regalare un …………………………. della stoffa dei loro vestiti al bambino. L’abito di Arlecchino divenne così il più ……………………. ed originale grazie alla generosità altrui.”
Questa è la favola che si racconta ai bambini sulla maschera di Arlecchino che, in realtà, ha le sue ………………. nell’antica ritualità agricola e prende forma ……………… e propria con la Commedia dell’Arte. Tra le maschere più ………………….. ed amate, Arlecchino è un servo molto ………………. ma, al tempo stesso, vivace e dalla battuta pronta: con il suo modo di fare burlone  architetta truffe e imbrogli nei confronti  dei ……………….. padroni e suscita la simpatia delle altre maschere della Commedia.


Ecco infine due famose filastrocche di Gianni Rodari, la prima racconta proprio la storia del vestito di Arlecchino:


Il vestito di Arlecchino 


Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un’altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.


Pantalone, vecchio pidocchio,                                                         
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.

Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.


Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone:
“Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l’altro bolletta!



Il gioco dei se 

Se comandasse Arlecchino
il cielo sai come lo vuole?
A toppe di cento colori
cucite con un raggio di sole.
Se Gianduia diventasse

ministro dello Stato,
farebbe le case di zucchero
con le porte di cioccolato.

Se comandasse Pulcinella
la legge sarebbe questa:
a chi ha brutti pensieri
sia data una nuova testa.









venerdì 5 febbraio 2016

Un tuffo a... Londra, Dublino, New York, Melbourne!


L'ITALIANO IN CLASSE

Ecco alcune espressioni e frasi utili per il linguaggio in classe con la traduzione in inglese per gli studenti anglofoni principianti.

Come chiedere spiegazioni:

-Non ho capito. I don't understand.
-Può (puoi) ripetere, per favore? Can you repeat that, please?
-Può (puoi) parlare più lentamente? Can you speak more slowly?
-Che cosa significa "…………….."? What does "…….." means?
-Come si dice "………….……" in italiano? How do you say "……….." in Italian?
-Come si pronuncia (scrive) questa parola? How do you pronounce (spell) this word?
-È giusto?  -È sbagliato? Is this correct? Is this wrong?

Come chiedere qualcosa:

-Scusi (scusa), posso fare una domanda? Excuse me, can I ask something?
-Posso aprire la finestra?  Can I open the window?
-Può (puoi) aiutarmi? Can you help me?
Come chiedere o esprimere un'opinione:

-Mi piace ..… I like ……
-Le piace (formale) ………? 
- Ti piace (informale) …..? Do you like?.............?
-Sono d'accordo. - Non sono d'accordo. I agree. I don't agree.



Come scusarsi o chiamare qualcuno:

- Mi dispiace molto. I'm terribly sorry.
- Scusi (formale), ……. - Scusa (informale), …… Excuse me….


lunedì 1 febbraio 2016

Impariamo i MODI di DIRE!


Ecco alcuni dei modi di dire italiani più famosi, li conosci?
Acqua in bocca!
“Non parlare”, si dice a qualcuno quando vogliamo che non riveli un segreto.
Es: Acqua in bocca, è un segreto!

Alzare il gomito
Bere molto alcool.
Es: Che mal di testa, ieri sera ho alzato troppo il gomito.

Andare con i piedi di piombo
Muoversi in modo controllato in una situazione difficile.
Es: Non so bene cosa potrebbe succedere, è meglio che andiamo con i piedi di piombo.

Aspettare la manna dal cielo*
Restare inoperosi invece di darsi da fare per risolvere un problema o una situazione difficile, aspettando l'aiuto di qualcun altro.
Es: Devi darti da fare, non puoi aspettare la manna dal cielo!

A tutta birra / A tutto gas / A tutto vapore
A gran velocità.
Es: Andiamo di fretta, forza, a tutto gas!

Avere il prosciutto sugli occhi
Non vedere cose evidenti.
Es: Se non vedi i tuoi errori devi proprio avere il prosciutto sugli occhi!

Avere voce in capitolo
Avere autorità in una situazione.
Es: Ti aiuterei volentieri ma non ho voce in capitolo.





* La manna viene citata nell’Antico Testamento della Bibbia, in riferimento al cibo di cui si nutrì il popolo d'Israele durante il cammino dei 40 anni nel deserto dopo l'uscita e la liberazione dalla schiavitù in Egitto; la manna iniziò a scendere dal cielo quando il popolo d'Israele, guidato da Mosè, stava avvicinandosi al Monte Sinai e non aveva più nulla di cui nutrirsi.

domenica 31 gennaio 2016

Un tuffo a... Stoccolma, Goteborg, Mellerud...

L'ITALIANO IN CLASSE 

Ecco alcune espressioni e frasi utili per il linguaggio in classe con la traduzione in svedese 
a cura di Maria do Carmo Franceschini Ekman
Här är några uttryck och fraser som man kan använda i klassen. 
Come chiedere spiegazioni Hur man ber om förklaringar

- Non ho capito.  Jag förstod inte.                               
- Puoi ripetere, per favore? Kan du vara vänlig och repetera?         
- Puoi parlare più lentamente?  Kan du tala långsammare?                   
- Che cosa significa "…………….."?  Vad betyder “........”?                       
- Come si dice "………….……" in italiano?   
   Hur säger man “…………” på italienska?                      
- Come si pronuncia (scrive) questa parola?   
   Hur uttalar (skriver) man detta ord?
- È giusto? - È sbagliato?       Är det rätt?   Är det fel?
                       
Come chiedere qualcosa  Hur man ber om något

- Scusi, posso fare una domanda?  
  Ursäkta, får jag ställa en fråga?    
- Posso aprire la finestra?  
   Får jag öppna fönstret?                                  
- Puoi aiutarmi? Kan du hjälpa mig?                          

Come chiedere o esprimere un'opinione  Hur man ber om eller ger en åsikt

- Mi piace …………      Jag tycker om….                 
- Le piace (formale) ……?   Tycker Ni om (formellt).....?         
- Ti piace (informale) …..? Tycker du om  (informellt)....?
- Sono d'accordo/Non sono d'accordo.  
   Jag håller med/Jag håller inte med.  
                
Come scusarsi o chiamare qualcuno  Hur man ber om ursäkt eller kallar på någon

- Mi dispiace molto. Jag är mycket ledsen.   Jag beklagar verkligen.              
- Scusi (formale), …  - Scusa (informale), ...     
   Ursäkta. Förlåt.