domenica 23 marzo 2014

Giulietta Masina - "La Strada" di Federico Fellini


Giulietta Masina,  all'anagrafe Giulia Anna Masina (San Giorgio di Piano, 22 febbraio 1921 – Roma, 23 marzo 1994) è morta vent’anni fa oggi, meno di cinque mesi dopo la morte di suo marito Federico Fellini.

Si erano conosciuti cinquant’anni prima, quando lui non era ancora Federico Fellini e lei non era ancora Giulietta Masina, e si erano sposati quasi subito. Non si erano conosciuti grazie al cinema, bensì alla radio: in quegli anni Fellini aveva scritto i copioni di alcune serie radiofoniche, e Giulietta – che era nata a Bologna ma si era trasferita a Roma appena ventenne – interpretò il ruolo di Pallina in Cico e Pallina, uno sceneggiato
radiofonico curato da lui.


Giulietta Masina ha lavorato nella maggior parte dei film di Fellini, ed è per questo che viene ricordata principalmente; ma il suo esordio cinematografico fu con un altro grande regista, Alberto Lattuada, nel
1948, quando ebbe una parte nel film "Senza pietà".
Fu nel  1954 che Giulietta Masina raggiunse la massima popolarità, quando interpretò il ruolo di Gelsomina,
la protagonista de "La strada", uno dei film più noti e apprezzati di Federico Fellini (che vinse l’Oscar come Miglior film straniero
).

Da lì in poi la sua immagine venne accostata a Fellini e agli altri grandi film di successo di cui lei fu interprete (Il bidone, Le notti di Cabiria, Giulietta degli spiriti, Ginger e Fred):
oggi sono entrambi sepolti nel cimitero di Rimini.


http://www.ilpost.it/

Nessun commento:

Posta un commento