mercoledì 9 ottobre 2013

Note di grammatica per insegnanti
e studenti autodidatti

LEZIONE INTRODUTTIVA  
di  "Un tuffo nell'azzurro 1 - nuovo corso di lingua e cultura italiana"

VERBO ESSERE (pagina 8)
Queste sono le persone del singolare:
IO SONO italiano - italiana
TU SEI straniero? - straniera?
LUI È russo - LEI È russa

MASCHILE e FEMMINILE (pagina 8)
Di solito i nomi e gli aggettivi che finiscono in -O sono maschili
Esempi: italiano, americano, tunisino, croato
Di solito i nomi e gli aggettivi che finiscono in -A sono femminili
Esempi: italiana, americana, tunisina, croata
I nomi e gli aggettivi che finiscono in -E possono essere maschili o femminili
Esempi: cinese, francese, finlandese, giapponese

FORMA NEGATIVA e INTERROGATIVA (pagina 9)
In italiano la frase negativa si forma semplicemente mettendo l’avverbio NON davanti al verbo:
Lui è italiano. → Lui non è italiano.
La frase interrogativa non ha nessuna inversione o forma speciale: basta mettere un punto interrogativo (?) ed alzare il tono della voce alla fine della frase:
Lui è italiano. → Lui è italiano?

VERBO AVERE (pagina 10)
In italiano il verbo AVERE serve per esprimere il possesso di una cosa (o di una persona).
Si usa il verbo AVERE anche per esprimere l’età di una persona.
Queste sono le persone del singolare:
IO HO 16 anni.
TU HAI una bella automobile.
LUI HA un amico inglese - LEI HA un libro nuovo.
Il verbo AVERE si usa in alcune espressioni particolari:
Ho fame.
Ho sete.
Ho sonno.
Ho freddo.
Ho caldo.

L’ALFABETO ITALIANO (pagina 12)
L’alfabeto italiano ha 21 lettere:
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z
Per indicare le lettere si usano le città italiane, per esempio:
A come Ancona, B come Bologna…
In alcune parole di origine straniera sono presenti anche queste lettere:
J (i lunga) K (cappa) W ( doppia vu) X (ics) Y (i greca o ipsilon)

Nessun commento:

Posta un commento